Torna su

Strength / Conditioning & PBFR

L’obiettivo dell’allenamento consiste in primo luogo nell’aumento delle PRESTAZIONI o il raggiungimento di un miglior STATO DI FORMA FISICA.
IL FATTORE veramente indispensabile per poter raggiungere i risultati desiderati è potersi ALLENARE con costanza, senza interruzioni particolari.
Tuttavia, a chi si allena da tempo capita di provare dolore ed incorrere in un infortunio più o meno grave che:

  1. interferisce negativamente con l’allenamento
  2. causa l’interruzione dell’allenamento

Ciò che desideri fortemente è continuare o tornare ad allenarti e potresti aver pensato “Se mi rivolgo ad un fisioterapista dirà di fermarmi o peggio che non devo più allenarmi”.
Molto probabile! Ma non con l’approccio che scoprirai a breve.

Avere dolore NON comporta sempre l’interruzione dell’allenamento, ma tutto parte da un’accurata valutazione fisioterapica.
La gestione di dolori e patologie legate all’allenamento fisico è un ambito specialistico della Fisioterapia ed è imprescindibile la conoscenza di tre aspetti: 

  1. principi dell’allenamento della forza e del condizionamento fisico
  2. programmazione e periodizzazione dell’allenamento
  3. sport specifico e gesto/i tecnico/i 

Per questo è stato creato un SERVIZIO SPECIFICO che unisca tali competenze relative all’allenamento con quelle di gestione di dolore e di patologie muscolo-scheletriche.
Questo specifico percorso terapeutico prevede 5 step: 

  1. Prima valutazione:
    - Ascolto della storia del paziente per la comprensione dei sintomi e limitazioni percepite o Esecuzione di test specifici per individuare la causa dei sintomi presenti
    - Test funzionali per individuare deficit o squilibri di forza e deficit di mobilità
  2. Valutazione avanzata
    - Analisi del gesto tecnico in relazione al quadro clinico
    - Valutazione della programmazione di allenamento e della sua influenza sui sintomi attuali
  3. Impostazione e messa in atto del piano terapeutico, che in base alla situazione potrà comprendere o Pianodicura
    - Piano di prevenzione infortuni
    - Piano di mantenimento dei risultati
  4. Adattamento dell’attività fisica e modifica della programmazione in accordo con il preparatore fisico
    (se presente)
  5. Valutazione dei progressi tramite test accurati e modifica del trattamento in base all’andamento 

L’obiettivo di questo APPROCCIO INNOVATIVO è tornare ad allenarsi come prima (o meglio) più velocemente e nella massima sicurezza possibile!

PBFR

ESERCIZIO A FLUSSO SANGUIGNO RIDOTTO 

Riassunto per il paziente 

RIABILITAZIONE CON RESTRIZIONE DEL FLUSSO SANGUIGNO 

La riabilitazione con restrizione del flusso sanguigno (BFR) è l’occlusione del flusso sanguigno venoso in maniera breve ed intermittente, utilizzando un una fascia tourniquet durante l’esercizio. Usare questa tecnica ti permette di esercitarti con carichi decisamente più leggeri ma ottenere comunque ipertrofia (crescita muscolare) e forza. Di solito, per ottenere una risposta di questo tipo, è necessario sollevare carichi pesanti 

APPLICAZIONE 

L’obbiettivo è ridurre il flusso sanguigno solo quanto basta per indurre cambiamenti positivi. Comunque, la pressione varia tra gli individui. La sezione del tuo arto, la densità dei tuoi tessuti molli, la tua pressione sanguigna, la posizione della fascia tourniquet e l’ampiezza della stessa devono essere tutte tenute in considerazione quando viene determinata la tua pressione di occlusione personalizzata. Il professionista sanitario che ti segue utilizzerà un sistema tourniquet specializzato con un monitor incorporato che tiene in considerazione tutte queste variabili. In più, il professionista che ti sta seguendo discuterà con te le possibili controindicazioni a questo trattamento per decidere insieme se è il più giusto per te 

ALLENAMENTO 

Una volta che la è stata determinata la tua pressione personalizzata, inizierai esercizi specifici basati sul tuo piano riabilitativo. Anche se stai sollevando un peso leggero il tuo muscolo inizierà a farsi sentire come se stessi lavorando molto duramente. Questa sensazione muscolare è dovuta alla formazione di lattato ed è il risultato voluto dall’allenamento. È importante completare il numero totale di ripetizioni e serie previste dal professionista che ti segue per ottenere il massimo del risultato. Potresti anche iniziare a sudare e a sentire aumentare il battito cardiaco, come in un allenamento pesante. È tutto normale e previsto. 

EFFETTI 

Dopo aver completato la tua sessione di esercizi e aver formato sufficiente lattato, possono avvenire molti effetti positivi. Tra questi c’è un aumento nell’ormone della crescita e altri fattori di crescita anabolica del muscolo (positivi). Ci sarà anche un aumento nelle sintesi proteica muscolare, che è l’abilità di crescere che ha il tuo muscolo. Dovresti discutere con il professionista che ti sta seguendo delle indicazioni adeguate da un punto di vista alimentare per massimizzare l’effetto. 

EFFETTI COLLATERALI 

Gli effetti collaterali sono rari. I più comuni dopo questo tipo di allenamento sono un gonfiore residuo nell’arto, muscoli affaticati e una possibile dolenzia leggera. Sono comunque temporanei e di solito si risolvono entro le 24 ore. Se il gonfiore, la fatica o il dolore muscolare si prolungano nel tempo, discutine con il professionista che ti segue, insieme con qualsiasi altro dubbio dovessi avere. 

 

Scopri di piùContattaci
Strength / Conditioning & PBFR